Chi era

Chissà quanti sono come me, nelle mie stesse condizioni, fratelli miei. Si lascia il cappello e la giacca, con una lettera in tasca, sul parapetto d'un ponte, su un fiume; e poi, invece di buttarsi giù, si va via tranquillamente: in America o altrove.

L. Pirandello (Il fu Mattia Pascal, 1904)

 

Cresciuto in una famiglia di grandi tradizioni intellettuali, il padre Fabio si era laureato giovanissimo, a 19 anni, in Ingegneria e quindi in Scienze fisiche e matematiche, (divenne poi Ispettore generale del Ministero delle telecomunicazioni). Gli zii tutti famosi: Giuseppe, economista e deputato; Angelo, costituzionalista (laureato a 16 anni, professore a 21 e Rettore a 29, Ministro delle Finanze e Tesoro nel governo Giolitti); Dante, giurista, deputato (tutti e tre Rettori dell’Università di Catania!); Quirino, professore di fisica sperimentale al Politecnico di Torino e quindi all'Università di Bologna (cattedra in cui successe a Righi), socio dell' Accademia dei Lincei e Presidente della Società Italiana di Fisica, spese gran parte della sua vita a mostrare la falsità della relatività einsteiniana . Il nonno, Salvatore Majorana, si era laureato anch’esso giovanissimo e fu deputato, senatore e Ministro dell’Agricoltura, Industria e Commercio nei governi Depretis.

Continua a leggere

Il Blog La notte di Majorana